MioDren massaggio

E’ una nuova tecnica manuale che ammorbidisce la fascia connettivale e stimola il drenaggio profondo.

Effetti immediati ed evidenti:

  • rilassamento mio-fasciale;
  • stimolazione della diuresi;
  • effetto antidolorifico;
  • generale sensazione di benessere e fluidità dei movimenti.

Le manovre basilari attraverso cui si esprime il massaggio MioDren prevedono preliminarmente l’uso dei pollici coadiuvati dai palmi delle mani ed una particolare modalità di impastamento dei tessuti. L’azione è rivolta alle resistenze del tessuto connettivo compenetrato in ogni parte del nostro organismo. La tensione connettivale indotta innesca risposte vascolari con aumento del flusso sanguigno e conseguenti riscaldamento tessutale e miglioramento della scorrevolezza fasciale.

E’ esattamente questo l’obiettivo. I tessuti si scaldano, divengono più malleabili e quindi trattabili. Noduli tessutali presenti in molte disfunzioni muscolo-fasciali si spianano, la soglia del dolore si alza.  Il beneficio è tanto più incisivo quanto più si agisce sulla resistenza del tessuto connettivale. Il punto limite è naturalmente soggettivo come soggettiva è la soglia del dolore. Il professionista non dovrà mai superare il limite. Eserciterà uno stimolo profondo non doloroso.

La manualità MioDren prevede scorrimenti tessutali e leggere trazioni zonali  applicati su linee longitudinali, trasversali e semicircolari alternati a compressioni meccaniche costanti (pulsing). La combinazione ritmata di queste stimolazioni favorisce il rilascio mio-fasciale e il drenaggio venoso profondo. Il MioDren si avvale delle relazioni intime delle strutture biologiche per stimolare distensioni muscolari, variare equilibri chimici, trasformare attitudini. Le evidenze in cabina suggeriscono la bontà del metodo per gli effetti antalgici e migliorativi registrati dal cliente. L’ambito di azione è molto complesso perchè estremamente articolata è la natura umana. Le funzionalità meccaniche, metaboliche, le risposte biochimiche, neurologiche necessitano ancora di studi approfonditi e sperimentazioni ma la scienza è sulla buona strada.

Per approfondimenti:
Tensegrity and Mechanotransduction
Donald E. Ingber

Descrizione delle manovre di massaggio scelte per eseguire il MioDren

sfioramento appoggiato

frizione

impastamento

vibrazione

pulsing  (che si descrive per primo).

Pulsing 

Compressione digitale relativamente breve che velocizza per effetto pressorio l’eliminazione delle sostanze irritative. Agendo sul sistema simpatico vascolare genera una rapida ischemia cui segue leggera iperemia di più lunga durata rispetto alla prima. E’ presente in tutto il massaggio, si ripete ritmicamente e costituisce un momento importante del metodo.


Sfioramento appoggiato

Introduce la seduta, è presente  durante tutto il trattamento in costante alternanza con i pulsing e termina il massaggio. Nella fase introduttiva consente la conoscenza reciproca e dispone il rilassamento.

Il movimento è lineare/circolare tendenzialmente centripeto sugli arti (mani alternate e simultanee) e a otto doppio sui vari piani della schiena (mani simultanee). La principale stimolazione scaturisce dall’impatto meccanico e dal riflesso sul sistema nervoso sensoriale. Induce una prima leggera sedazione delle terminazioni nervose consentendo di sopportare le successive manovre più incisive. Velocità applicata: media. La profondità dello sfioramento dovrà essere adeguata al distretto corporeo da trattare con particolare riguardo alle condizioni che presenta. Tanto più è esercitato profondamente quanto più determinerà incidenze pressorie sugli strati sottocutanei. Stimola la circolazione venosa e linfatica profonda favorendo l’eliminazione dei cataboliti. Aumenta la vascolarizzazione a vantaggio dei processi riparativi. Per azione riflessa sul sistema nervoso sensoriale favorisce il rilassamento profondo. Aiuta a redimere disturbi intestinali della peristalsi per gli effetti meccanici sul contenuto intestinale.

Controindicazioni: ustioni, ferite, ulcerazioni, alterazioni patologiche della cute, varicosità accentuata, edemi associati a cardiopatia, aree particolarmente irsute.


Frizione e pulsing

E’ la manovra fondante associata alle pulsing. Movimenti longitudinali, trasversali o semicircolari circoscritti e penetranti in profondità che svolgono la loro funzione a livello locale sui tessuti profondi. C’è una perfetta adesione tra le dita/mani e la cute. Non si scivola. Si utilizza la proprietà scorrente della pelle sui tessuti sottostanti. La forza necessaria al movimento proviene dall’articolazione del polso che trasmette alle dita/mani la spinta con direzione obliqua rispetto al piano dei tessuti. Sequenze di piccoli semicerchi che penetrano in profondità ad ogni successivo passaggio. L’impatto meccanico esercitato profondamente su una piccola area (quella di interesse della manovra) provoca la liberazione di ormoni che agiscono sui capillari e sulle arteriole localizzate in quell’area determinando una vasodilatazione. La vasodilatazione locale produce un incremento dei fluidi locali con distensione dell’area. Localmente si genera una situazione di infiammazione transitoria contemporanea alla mobilizzazione di strutture più o meno rigide. Nel caso di sindromi mio-fasciali dolorose, la stimolazione elettrica e per l’appunto le frizioni manuali sono eccellenti indicazioni. Alle frizioni sono regolarmente alternati i pulsing che velocizzano per effetto pressorio l’eliminazione delle sostanze irritative. Tutti i tessuti del corpo hanno una loro precipua mobilità ed elasticità che possono essere compromesse con discreta facilità dall’organizzazione locale di tessuto fibroso scaturita ad esempio da un trauma, da un processo infiammatorio reumatico ignorato. In ogni caso l’effetto immediato è la compromissione della mobilità. Aponeurosi dolenti, limitazioni algiche articolari. Le frizioni sono molto indicate per le problematiche mio-fasciali. Le controindicazioni principali sono ad esempio strappi muscolari in fase acuta, infiammazioni articolari acute, alterazioni della cute, formazioni neoplastiche, infezioni batteriche.


Impastamento  e frizioni

E’ caratterizzato da movimenti circolari/semicircolari a “S” che comprimono e rilasciano alternativamente tessuti sottocutanei e muscoli. L’intento primario è quello di mobilizzare le fibre muscolari favorendone la normale funzione di contrazione ed allungamento. Riduce la congestione dei letti capillari e migliora il flusso arterioso. Analogamente stimola il flusso linfatico. Rilassa le fibre contratte, migliora il trofismo muscolare. Molto indicato per mobilizzare le aderenze dei tessuti, per ridurre infiltrati cellulari, per mobilizzare le contratture muscolari. Controindicazioni: strappi muscolari, stiramenti, ematomi in fase acuta, artriti acute, alterazioni patologiche della pelle, malattie dei vasi sanguigni, formazioni neoplastiche.


Vibrazione e pulsing

Tremore trasmesso ai tessuti tramite i pollici con il sostegno dei palmi delle mani. Delicato appoggio sulla parte da trattare. Rapidi scuotimenti trasmessi ai tegumenti con successione di pressioni e rilassamento. L’effetto più evidente è l’azione sedativa e lo sblocco tensivo. Controindicazioni: fratture costali, insufficienza cardiaca acuta soprattutto se associata trombosi cronica a causa della possibilità di un’embolia, ipertensione.

MioDren è eseguibile sul corpo nudo oppure abbigliato con abiti leggeri e ben si integra con altre metodologie. E’ possibile proporlo anche in formula distrettuale per rispondere ad esigenze particolari.

In caso di trattamento effettuato sulla pelle nuda è suggerito l’utilizzo di olio. MINIME QUANTITA’! In base al tipo di tessuto coadiuva il movimento evitando di creare attriti fastidiosi.  Per un lavoro connettivale profondo è preferibile evitare unguenti.

SCRIVICI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...